Dieta rapida ed efficace

Dieta rapida 5 giorni

dieta rapida 10 kg in un mese

Come perdere peso velocemente La maggior parte delle persone si chiedono come perdere peso velocemente. Alcune persone vorrebbero perdere qualche chilo prima di un grande evento come un matrimonio e altri vorrebbero farlo per la loro salute. Ci sono modi per perdere peso velocemente, ma è consigliabile consultare un medico prima di provare qualunque cambiamento nella dieta rapida o nell’esercizio fisico. È anche importante assicurarsi di perdere peso in modo sano, perdere peso troppo in fretta può essere pericoloso. Oltre ai rischi per la salute, si corre anche il rischio di ottenere risultati opposti. Molte persone pensano che il modo migliore per perdere peso velocemente sia quello di ridursi alla fame. è vero il contrario.

Una volta che il corpo percepisce la fame, comincerà a trattenere tutti i grassi e non bruciare calorie. Il mantenimento di una corretta alimentazione durante la dieta è fondamentale per la perdita di peso. I negozi di prodotti naturali, spesso impiegano professionisti qualificati in grado di discutere i migliori tipi di alimenti per mantenere il regime di vitamine necessario per la dieta. Uno dei modi più veloci per perdere qualche chilo è quello di bere più acqua. bevande come soda e succo di frutta contengono elevate quantità di zuccheri e di sale che non solo causano aumento di peso, ma possono anche causare gonfiore. Aumentando l’assunzione di acqua si inizieranno immediatamente a vedere i risultati dell’espulsione delle tossine dal corpo. Molte persone chiamano questa procedura la dieta dell’acqua.

Dimagrire ad ogni età | Dimagrimento per donne e uomini

All’inizio potrebbe bastare anche solo iniziare a bere più acqua, aiuterà ad abituarsi a cambiare un po’ le proprie abitudini. Alcune persone, una volta iniziata questa “dieta” non riescono più a farne a meno. Se il solo pensiero di bere acqua ti da il voltastomaco prova ad aggiungerci una fetta di limone, darà all’acqua un po’ di gusto senza aggiungere calorie. Esistono alcuni prodotti per trasformare l’acqua in bevande gassate, sarà meglio starne alla larga, dal momento che contengono una grande quantità di sodio e zuccheri. Un altro metodo che può mostrare risultati immediati è quello di avviare un regime di allenamento.

Alcune persone sostengono che la corsa sia uno dei modi più veloci per perdere peso. La frequenza cardiaca aumenta durante la corsa, causando il consumo di calorie. È comunque saggio fare riferimento ad un medico se si pensa di iniziare un regime di allenamento di questo tipo. A seconda della persona, l’allenamento dovrà essere differente, sarà bene iniziare gradualmente e poi poco a poco aumentare l’intensità dell’allenamento.

Il ballo è un altro ottimo modo per perdere chili di troppo. Ci sono lezioni nelle palestre locali, centri comunitari e anche in alcune chiese. Se una persona non vuole lasciare casa e comunque seguire un corso di danza, molte console offrono dei giochi a tema danza da poter utilizzare. Questi giochi possono essere utilizzati nella privacy della propria casa e molti includono addirittura un contatore di calorie che mostra quante calorie si bruciano durante una partita.

  • È anche importante cambiare dieta.

La perdita di peso accade bruciando più calorie di quelle assunte. Bisogna tenere d’occhio gli alimenti che si mangiano. Se si mangiano cibi ad alto contenuto di zuccheri, carboidrati ed amidi, dovrebbero essere i primi ad essere ridotti o eliminati dalla dieta. A volte prendere un appuntamento con un nutrizionista, potrebbe essere un saggio investimento. Possono aiutare a costruire una dieta adatta a voi per perdere peso in modo efficace. Partecipare a degli incontri di sostegno, o trovare un amico che ti aiuti con i tuoi obiettivi potrebbe essere d’aiuto. Per saperne di più su: Regime, continua a leggere e: La salute delle donne in Italia 

Molte persone si rendono conto che se motivate da altri riescono a dare il meglio per raggiungere i propri obiettivi. Se avete un amico nelle stessa situazione, sarebbe un’idea quella di chiedergli si iniziare insieme un programma di allenamento. Se si ha un partner durante gli esercizi, il tempo passerà in modo più rapido ed entrambi godranno di una motivazione extra. Alcuni gruppi di sostegno, pesano e prendono le misure di ogni individuo per tenere traccia del loro successo. Ci sono persone che amano questo approccio e pensano che se qualcuno ci riesce, potrebbero farlo anche loro. Queste tecniche sono di grande ispirazione per molti.

Perdere peso in una settimana

Questi centri, oltre ad aiutare a festeggiare i propri risultati, possono aiutare ad affrontare gli obiettivi e a motivare durante gli allenamenti. L’aggiunta di allenamento nella routine quotidiana aiuterà anche con la perdita di peso. Con l’allenamento il metabolismo si adatterà e comincerà a bruciare calorie anche a riposo. La maggior parte delle palestre offrono personal trainer e anche se non ci si può permettere di averne uno su base regolare, molto spesso offrono consulenze gratuite. Durante la valutazione potrete discutere i vostri obiettivi con l’allenatore e ottenere il suo parere sui migliori esercizi che si possono fare per ottenere i risultati desiderati.

Cerca di studiare in anticipo le difficoltà che si possono presentare durate gli allenamenti, in modo da prepararti ad affrontarle. Anche le piccole abitudini come evitare gli spuntini o usare le scale al posto dell’ascensore possono aiutare. Se si lavora fuori casa, sarebbe bene provare a cucinare il pranzo da sé. Questo aiuterà ad evitare fast food e cibi spazzatura a pranzo. Prova a cucinare qualcosa di sano e a basso contenuto di calorie da gustare a pranzo. Durante le pause potresti provare a fare delle passeggiate, aiuteranno a sentirti meglio fisicamente, ma avranno anche un forte impatto sulla perdita di peso. Prima di quanto non vi aspettiate, le persone vi chiederanno come avrete fatto a perdere peso così velocemente.

Esercizi per l’allungamento del pene

Come allungare il pene?

Ti senti come un mezzo uomo, a causa delle scarse prestazioni a letto? Pensi che la tua ragazza ti stia per lasciare, per le tue dimensioni ridotte? Non ti guarda più negli occhi dopo il sesso, a causa di una brutta figura? Hai provato tutto quello che ti hanno consigliato per migliorare le tue prestazioni? Siete in procinto di perdere la speranza di diventare un vero uomo che può piacere alle donne a letto?

Dal momento che sei qui, suppongo che la risposta alle domande precedenti sia sì. Quindi, vorrei chiederti di leggere ogni singola parola su questo post. Qui, non ti verrà chiesto di condividere i dati della tua carta di credito; piuttosto, rivelerà i segreti per il miglioramento delle prestazioni a letto.

In primo luogo, perché di devi vergognare?

Non dovresti dispiacerti, questo non è un tuo errore. Non puoi farci nulla. Quasi tutti gli esperti di salute degli uomini hanno dichiarato che avere un pene piccolo è fortemente correlato ai geni e ad altri fattori che non si possono controllare. Quindi, se si ha un problema a causa di qualcosa che non si può controllare, perché vergognarsi? Si può vivere con questo problema, o si può iniziare a cambiare la situazione ricercando prodotti che aumentino dimensioni e prestazioni, secondo recensioni oneste ed imparziali.

Sai qual è il punto di partenza ottimale?

In realtà, oltre il 90% degli uomini che hanno pene piccolo ricerca su google prodotti per l’allungamento del pene. Questo è lontano dal miglior punto di partenza. Quindi, per iniziare nel modo giusto, chiedetevi: qual è il tuo obiettivo finale? Avere un pene grande o piacere alla tua ragazza? Credo che piacere alla tua ragazza è l’obiettivo finale. Quindi, per superare il problema, si dovrebbe prima di tutto parlare con lei molto onestamente. Per saperne di più su Come allungare il pene, continua a leggere e: http://www.assostefano-bambiniemarfan.it/micropenia/jelqing-esercizi Sfoglia il mio blog e leggi la mia storia su come ho aumentato le dimensioni in modo naturale. Se lo fate, noterete che ho iniziato parlando con Johanna. Dentro di me, ho pensato che se lei non è abbastanza paziente da sostenermi nel superare il mio problema, allora io non sono più interessato a questo rapporto.

Qual è la prima soluzione da provare?

Purtroppo, Internet è pieno di recensioni di prodotti che aumentano le dimensioni del pene, che alla fine spingono a provare un intervento chirurgico. Fate attenzione, alcune di queste recensioni sono scritte dai chirurghi stessi.

Allungamento del pene!

Sai perché sono interessati a spingerti in questa direzione?

La risposta è molto semplice. Tra tutte le altre opzioni per l’aumento delle dimensioni, nulla porta soldi agli esperti come gli interventi chirurgici al pene. Così, per rendere il tutto più semplice e chiaro, a loro piace fare i soldi. È ovvio che a questo punto non vogliano vendere le creme per l’ingrandimento del pene dato che non gli porterebbero abbastanza soldi. Onestamente, io vi consiglio di optare per alcuni esercizi naturali di aumento delle dimensioni. Essi forniscono risultati lenti, ma molto efficaci. Io personalmente e altre migliaia di uomini abbiamo ottenuto fantastici risultati senza effetti collaterali. Se ti stai ancora chiedendo: Come funzionano questi esercizi naturali di aumento delle dimensioni? Leggi le seguenti linee per sapere quanto sia facile ottenere un pene più grande. Ecco qui la tua guida GRATUITA su Promuoviamo la salute e: www.vitaesalute.net

Quali sono i più famosi esercizi di aumento delle dimensioni del pene?

Alcuni dicono che l’utilizzo di pesi per allungare il pene sia pericoloso e inefficace, ma ogni tipo di esercizio è in una certa misura lo è, perché si rischia sempre un infortunio durante l’allenamento. Alcuni esercizi realmente efficaci sono, Jelqing, stretching, e Kegel.

Qual è l’errore più comune?

Come allungare il pene

Gli uomini, che hanno pene piccolo, si sentono sotto pressione. Come risultato, tendono ad esagerare negli esercizi. Peggio ancora, alcuni di loro fanno gli esercizi tutti i giorni 2-3 volte, nella speranza di ottenere risultati più rapidi. Chiedi a Google o consulta il medico e scoprirai che non è così sano. In questo modo, non sarà possibile ottenere i risultati, che stai cercando.

Il tuo dovere è quello di trovare un punto di mezzo tra il troppo e il troppo poco. Si otterranno i migliori risultati quando ci si esercita gradualmente e sotto la supervisione di un medico. Un’altra alternativa è quella di optare per un programma, come quella che ho usato io.

Giusto per ricordarlo, aumentare le dimensioni del proprio pene è un procedimento lungo e da affrontare con calma se si vogliono ottenere dei risultati.

Qual è l’altro buon esercizio di aumento delle dimensioni del pene?

Il Jelqing è un altro esercizio di ingrandimento del pene che ha dimostrato di portare a buoni risultati. Questo metodo ingrandisce il pene esercitando i tessuti e i muscoli nel vostro pene. Molti hanno descritto questa tecnica come una”mungitura”, in quanto si tratta di avvolgere il pollice e il dito indice attorno al pene mentre è parzialmente eretto e ripetutamente far scorrere le dita verso l’esterno per far fluire il sangue nel vostro Corpus Covernosa. Questo esercizio è fantastico per aumentare la lunghezza del pene.

Come far crescere il pene?

Consiglio (1): Non perdere la speranza:

Qui di nuovo, le pastiglie per l’aumento delle dimensioni del penesono efficaci, ma lente. Non ci si dovrebbe aspettare risultati reali nei primi giorni. Questo è il motivo per cui migliaia di uomini rinunciano dopo alcuni giorni perché semplicemente non hanno la pazienzadi lavorare sodo e su basi a lungo termine per risolvere i loro problemi.

Dal mio punto di vista personale, perché si dovrebbe avere fretta? Hai avuto questo problema per mesi, forse per anni. Quindi, è assolutamente accettabile avere ancora il problema per uno o due mesi.

Consiglio (2): Evitare questo errore:

Avete mai sentito parlare di interessanti statistiche che affermano che oltre il 50% degli uomini che soffrono di dimensioni del pene ridotte non hanno peni effettivamente piccoli? Quindi, è necessario assicurarsi che il vostro pene sia davvero sotto la dimensione media.

Inoltre, chi vi ha detto che la dimensione del pene è l’unico fattore che gioca una parte importante nei rapporti sessuali? Negli Stati Uniti, un sondaggio online, che ha incluso più di 100,000 donne, ha dimostrato che oltre il 40% di loro non la pensano così.

La cosa importante secondo loro è come l’uomo si comporta durante tutta la durata del rapporto e non le dimensioni del suo pene, grandi o piccole che siano. Prima di dire addio, vorrei attirare la tua attenzione su un altro punto importante. Mangiare bene, dormire bene, e evitare lo stress può anche aiutare ad avere una migliore performance. L’ho sperimentato personalmente, i risultati sono stati impressionanti e senza l’uso di nessun farmaco. Leggi di più per scoprire dei fantastici consigli su BenEssere, il mensile della salute con l’anim e: www.lasaluteconlanima.it

Le abitudini alimentari degli italiani

Nutrizione in Italia…

L’Italia, il paese della pasta e della pizza, simbolo della buona cucina; un popolo di buone forchette che in realtà ha una maggioranza della popolazione affetta disturbi alimentari o con una dieta errata.

 Il popolo inventore di un patrimonio immateriale dell’UNESCO, la dieta mediterranea, ignora totalmente le regole di un’alimentazione bilanciata, e sfiora un record con circa il 40% degli adolescenti affetti da disturbi dell’alimentazione. Esclusi i problemi psicologici o di salute di un individuo, in Italia si tende a seguire alcune abitudini che forse è più appropriato chiamare vizi che non sono altro che dannose per la salute di un individuo.

Legato alla cucina tradizionale sicuramente c’è un problema radicato a fondo nella cultura, pasta o pane? Troppe volte ci si sente ripetere questa domanda, ma, infondo sappiamo di dover scegliere. A pranzo si trova molto, forse troppo spesso a tavola la pasta (e già di per sé potrebbe essere un problema) seguita da una pagnotta di pane per accompagnare il secondo piatto.

Questa abitudine è particolarmente scorretta, nonostante sia ormai un uso permeato nel comportamento a tavola, perché fornisce all’individuo una quantità superiore al normale di carboidrati che potrebbero portare a lungo andare ad un sovrappeso. Ovviare a questo problema è semplice, basterebbe scegliere per ogni pasto una sola fonte di carboidrati e sgarrare il meno possibile; alcuni dietologi consigliano la pasta, data la sua digeribilità e composizione.

Un problema più attuale invece è legato alla pigrizia e al modo di vivere odierno, infatti una grande fetta delle patologie legate all’alimentazione sono dovute non con sorpresa ai cibi da fast food.
Recenti stime suggeriscono che addirittura un tumore su 3 sia collegabile ad un consumo smodato del cibo da fast food. Oltre ad essere calorica e dagli ingredienti incerti, questa categoria di cibi fa pesantemente uso di olio, per più e più volte il che lo porta ad avere effetti collaterali tra cui la cancerogenicità.

Un’altra pecca di questi pasti è che spesso vengono accompagnate da bibite gassate, queste bibite molto diffuse sono un grandissimo pericolo perché introducono nel corpo una grande quantità di calorie sotto forma di liquidi e che quindi non causano sazietà, si potrebbe letteralmente bere qualche litro di una qualunque bibita e non sentirsi sazi, si avranno però assunte una grandissima qualità di calorie e di zuccheri. Inoltre spesso viene utilizzato come dolcificante l’aspartame che ad oggi è ancora causa di polemiche dati i suoi effetti presumibilmente molto più dannosi di quelli del semplice zucchero.

Ultimo ma non ultimo troviamo un problema molto “new age”, i cibi light.
Questi cibi che spesso vengono venduti come a basso contenuto calorico, spesso e volentieri contengono molti più zuccheri o carboidrati della versione normale, o in altri casi ancora, utilizzano dolcificanti artificiali od esaltatori di sapidità ben più dannosi degli ingredienti classici. È anche vero che non va bene generalizzare, dato che esistono anche cibi realmente dietetici. Per non alimentare questo mercato truffaldino se vogliamo, è bene assicurarsi che il prodotto che si sta per acquistare sia realmente salutare controllando attentamente ingredienti e tabella nutrizionale.

A.I.A.D.S.

Associazione Italiana di Analisi Dinamica dei Sistemi (A.I.A.D.S.)

Pensiero Sistemico, Apprendimento organizzativo e Dialogo: comunicazione e collaborazione per un obiettivo comune, cos’è il Pensiero Sistemico e la sua utilità all’interno delle aziende che vogliono migliorare e ottenere il massimo risultato.

Cos’è un sistema? Un sistema è l’insieme delle sue parti considerate nella loro complessità. Ne troviamo traccia in biologia, psicologia, ecologia e, in generale, in tutte le scienze umane. Quando si parla di sistema, si parla di interazioni e relazioni. Secondo Ministero della Salute:

Il pensiero

Pensare in modo sistemico significa pensare in modo complesso e significa trovare soluzioni ai problemi in modo unito attraverso una strategia comune di azione.

Il mondo in cui viviamo cambia in continuazione. E con esso i modi e i metodi per comprenderlo. La società, gli individui non sono più quelli di qualche anno fa e i mutamenti sociali sono sempre più evidenti coinvolgendo sempre più realtà anche molto diverse tra loro e spesso in forte contrasto: la staticità sta piano piano lasciando il posto alla fluidità e alla “liquidità”, sotto tutti gli aspetti, dalle relazioni sociali al lavoro ormai sempre più caratterizzato da labili confini e da continui mutamenti.

Interconnessioni

Oggi viviamo di interconnessioni, è un mondo in cui tutto si incrocia e si sviluppa attraverso networks che non sembrano avere un inizio e una fine ben delineati. I contorni si sfumano e anche le aziende cambiano prospettiva e metodi di lavoro, prediligendo sempre più un approccio meno verticale in cui sono dialogo e la collaborazione tra le parti gli attori principali.

La visuale è cambiata, la realtà si è trasformata da un blocco unico e fermo in una moltitudine di sistemi interconnessi fra di loro: eventi, cause, relazioni ed effetti.

E’ l’insieme dei sistemi e degli individui a creare la realtà. Ognuno di noi è un piccolo tassello che crea qualcosa di grande e positivo. Il sistema è interconnesso, il successo si basa sulla fluidità del pensiero di ognuno di noi che porta l’analisi del problema a un livello superiore e complesso in un’ottica globale di comprensione del problema.

amici della scimitarra

L’unione di più elementi

Da soli non si va da nessuna parte e questo le aziende lo hanno capito: cambia il modo di fare marketing, cambiano i percorsi motivazionali, cambiano gli input per il successo. Le aziende sono sistemi, così come la famiglia e la scuola, che contribuiscono al benessere dell’intera società e allo sviluppo armonico di tutte le parti coinvolte: il gruppo, l’insieme porta al successo.

L’individuo comincia a essere percepito come gruppo con proprie e specifiche competenze e caratteristiche. Proprio in virtù di questo che le logiche di profitto vengono viste a lungo termine. Un’azienda, un’organizzazione viene percepita come, appunto, un sistema caratterizzato da elementi che si fondono fra loro creando un organismo unico formato da individui che lavorano per un obiettivo comune e condiviso. Bisogna adeguarsi ai cambiamenti per migliorare e adattarsi alle nuove esigenze che si prospettano. Il gruppo è la parola chiave, non più il singolo.

Il famoso detto, l’unione fa la forza non ha mai avuto tanto senso quanto oggi: il gruppo è la linfa vitale delle organizzazioni. La comunicazione è l’aspetto fondamentale fra il gruppo e l’organizzazione.

Individualità

D’altronde si sa, gli individui sono animali sociali che da sempre hanno comunicato ma che d’altro canto hanno sempre avuto bisogno di un leader che facesse funzionare al meglio la comunicazione: ecco che entra in gioco la forza dell’identità dell’azienda o dell’organizzazione, identità che si deve a sua volta costruire su un equilibrio che va alimentato con il giusto compromesso tra rigore e flessibilità, l’uno per garantire il suddetto equilibrio e l’altra per adattarsi e adeguarsi ai cambiamenti senza mai perdere di vista i valori condivisi e le particolarità di ciascun individuo sempre a proposito del bene comune.

I rapporti umani

La centralità è data dalla comunicazione nei rapporti umani, che porta alle relazioni fra individui che a loro volta portano al successo.

Data questa premessa ecco gli obiettivi che si prefigge l’Associazione Italiana Dinamica dei Sistemi: la proposta, attraverso percorsi innovativi, di una nuova visione di fare impresa incentrata più sul lavoro di gruppo che su quello del singolo, sulle interconnessioni, la multidisciplinarietà, dove il famoso detto, le persone non sono solo un numero ha un suo senso.

Dove gli individui sono considerati nell’insieme di ogni loro peculiarità e particolarità. Dove la creatività personale ha un senso e dove la continua ricerca del miglioramento personale e di gruppo è mirato al miglioramento dell’azienda.

Un diverso modo di fare Leadership e Management, più sociale e sistemico, più orizzontale in cui sono prese in considerazioni le opinioni di tutti per il bene comune.

Per questo saranno fondamentali le attività di ricerca, le riunioni fra i soci per favorire l’interazione, lo scambio e il dialogo e l’attività editoriale, oltre che workshops e seminari, per non dimenticare che una via alternativa per il successo è possibile.

Considerazioni finali

Ci sono ambiti sia personali sia pubblici nella fattispecie quelli in ambienti professionali e lavorativi, per i quali spesso si vengono a creare la necessità, di interagire e oltre il comune rapporto circoscritto alla situazione, questo in molti casi può essere un problema fino a impedire un buon andamento della vita sociale.

In questi casi la conoscenza e di alcune tecniche comportamentali può essere non solo di grande aiuto, ma facilitate molto tutte quelle situazioni che altrimenti potrebbero amplificarsi e degenerare in conflitti ed emozionali ben più ampie e di difficile risoluzione.

Siamo unici e non soli, la società è cambiata radicalmente negli ultimi 20 anni, alcune dinamiche sociali hanno subito un mutamento che si consoliderà ulteriormente nel tempo, questo è legato alla tecnologia e hai nuovi metodi di comunicazione, che in qualche modo influenzano e alterano i rapporti sociali, l’uso sempre più frequenti di questi mezzi tende a isolare e al tempo stesso avvicinare ma in un’ottica relazionale molto diversa e se vogliamo anche abbastanza rigida, per questo la consapevolezza delle nuove dinamiche può conferire un valido supporto al superamento di ogni empasse.

Problemi di salute degli uomini in Italia

Intervista Il Cerchio degli Uomini –
La Salute in Comune 2014

Problemi di salute degli uomini in Italia

Sotto il profilo medico, la salute degli italiani è buona, molte malattie come ad esempio quelle respiratori croniche e altre legate all’artrosi sono in diminuzione, altre malattie sono contrastate efficacemente con una maggiore ed efficace prevenzione, tuttavia se alcune malattie più tradizionali che non mettono a rischio la vita sono stabili o in diminuzione, altre sono in aumento.

Purtroppo malattie come tumori maligni, demenza senile e altre gravi come l’Alzheimer è in crescita, un fattore che ha diverse connessioni con le condizioni sociali avverse spesso legate alla crisi economica, e come ulteriore effetto collaterale sta producendo altre malattie legate alla salute psicologica, questo il quadro sintetico che possiamo apprendere dalle ultime statistiche nazionali.

La depressione legata alla crisi

Negli ultimi otto anni sono cresciute a ritmo sostenuto le patologie legate alla salute mentale, infatti, in questo periodo, è aumentato molto il consumo di psicofarmaci, specie nella fascia di età che va dai 40 ai 60 anni, per certi versi quella più colpita dalla crisi iniziata dal 2008, molti di questi casi hanno visto l’inizio di uno stato depressivo a causa della perdita di lavoro, o comunque problemi legati all’attività economica e imprenditoriale.

Una situazione che a quanto pare non ha molti sbocchi, considerando la congiuntura economica e le previsioni di medio termine, difficilmente la situazione potrà cambiare, al contrario invece potrebbe intensificarsi ulteriormente.

I giovani italiani a rischio

Saranno proprio i giovani italiani a pagare il prezzo più alto in termini di salute, che sempre più spesso iniziano a fumare e bere in età adolescenziale, con risvolti negativi per il futuro, pur contrastando il fenomeno con nuove leggi che vietano la vendita di alcol e sigarette ai minori, queste non sono efficaci nel contrastare questo fenomeno che sta diventando cronico.

I giovani tuttavia hanno un’ulteriore penalizzazione, sempre a causa della crisi l’accesso alle cure che prima erano pubbliche e gratuite, sono sempre meno quelle rese disponibili dalla Stato per via dei tagli strutturali che stanno facendo da almeno un decennio, questa situazione porterà le nuove generazioni a una condizione di salute sempre più precaria.

La sanità pubblica sempre meno disponibile

E’ in atto una situazione paradossale, dopo aver costruito per anni strutture ospedaliere pubbliche per l’assistenza sanitaria, oggi i governi europei le stanno tagliando a intere comunità, eliminando allo stesso tempo le prestazioni gratuite che diventano a pagamento, ovvio che in molti casi le persone rinunceranno alle cure, aumentando ulteriormente la precarietà della salute di molti italiani.

Da questa situazione gli uomini italiani dai 40 ai 60 anni che sono più soggetti alle cure, potrebbero non avere più l’assistenza sanitaria di cui hanno bisogno, con conseguenze per la salute devastanti.

Le previsioni della salute degli italiani

Tutt’altro che rosee le previsioni, lo stato di salute generale si sta deteriorando con rapidità, con la complicità di scelte politiche ed economiche molto discutibili, la sanità essendo un servizio vitale deve essere garantito a tutti, se questo viene meno, le conseguenze saranno disastrose, la salute degli italiani potrà solo peggiorare.

La sola possibilità che ha gli italiani per avere una salute buona, è quella di cambiare radicalmente stile di vita, passando a uno più virtuoso e salutare, eliminando gli eccessi e seguendo un’alimentazione sana e naturale, ma per questo occorre averne coscienza e cultura che purtroppo al momento gli italiani almeno in gran parte non hanno.

La salute delle donne in Italia

Salute della donna

La salute in generale in Italia è buona e sicuramente in linea con molti altri paesi dell’Unione Europea, tuttavia negli ultimi anni a causa della crisi e relativo debito italiano, il Governo più volte a messo mano alla Sanità pubblica compiendo tagli per prestazioni e servizi spesso essenziali, queste azioni di fatto stanno portando a un deterioramento della salute delle donne italiane, le quali per molte ragioni spesso sono più esposte a situazioni di malattia a volte anche seri.

La condizione sociale delle donne in Italia è spesso oggetto di discussione nei tanti talk show nazionali, e viene evidenziato ancora oggi come le donne subiscono dei trattamenti differenti rispetto agli uomini, specie in ambito lavorativo, e questo contribuisce a quella differenziazione sociale tra i sessi, che spesso è causa di malesseri e stress per la donna specie in ambito di lavoro.

Giovani italiane a rischio

Se ne fece cenno 20 anni fa nella dichiarazione di Pechino, le giovani donne sotto i 20 anni sono a rischio per quanto riguarda la salute riproduttiva e sessuale, questo fatto è legato al nuovo stile di vita che oggi più che mai invalida la salute delle donne, lo stress anche sopra citato, il cibo, l’alcol e in generale uno stile di vita che arriva al limite della sopportazione del corpo femminile.

Solo uno stile di vita sano e virtuoso può cambiare questa tendenza pericolosa, altrimenti nei prossimi anni le donne italiane saranno sempre più a rischio fertilità, tuttavia ci sono segnali incoraggianti, una ventata di benessere arriva dal fronte vegan italiano, a quanto pare in Italia sono circa 6 milioni i vegani e vegetariani e sono in continua crescita, in maggioranza sono giovani dai 20 ai 35 anni.

 

Le principali minacce per le donne

Le prime cause di malattia sono le forme tumorali, quelli più frequenti al seno e al collo dell’utero che annualmente produce un gran numero di vittime, il parto continua a essere una causa di mortalità anche se non frequente comunque elevata.

Altre cause come Aids e Hiv continuano a essere tra le malattie trasmissibili ad alto rischio, insieme al Papilloma Virus, a seguire troviamo la gonorrea, la sifilide che è anche la causa di molte morte fetali ogni anno, e la clamidia, malattie che purtroppo si trasmette con estrema facilità.

L’obesità non è una malattia trasmissibile, ma come accennato sopra rientra nel quadro legato allo stile di vita, il 50% delle donne italiane oltre i 20 anni tende all’obesità, fattore legato anche al consumo di alimenti ricchi di grassi e super proteici, un problema che inizia a essere sempre più evidente e difficile.

 

Prevenzione per proteggersi

Lo stato italiano ha lanciato negli ultimi tempi varie campagne educative a favore della salute delle donne, evidenziando ad esempio i rischi legati al consumo di alcol, nei rapporti intimi, al consumo di sigarette ma anche al cibo, rilevando quanto questo può influire sullo stato di salute generale di una donna.

La salute di una donna è la somma delle sue azioni, più queste saranno virtuose e più sarà facile mantenersi in ottima forma e salute, per ottenerla e preservarla dobbiamo prima capire cosa fare a Condizione femminile Wikipedia.